Amsterdam: scoprirne zone e quartieri

Pubblicato il da Gi

Amsterdam è divisa in 15 distretti, ecco le zone più interessanti da visitare.

Il centro di Amsterdam

Il fulcro di Amsterdam ruota intorno alla grande piazza Dam, dove da visitare ci sono la Chiesa Nuova e il Palazzo Koninklijk.Tutto intorno le belle vie della città intervallate a canali e ponti dove troverete negozi, bar, centri commerciali e tutto quello di cui potreste avere bisogno durante il vostro tour ad Amsterdam.Il centro storico di Amsterdam è certamente una delle zone più vive della città sia di giorno che di notte.

Quartiere dei Grandi Canali e dei Musei

E’ compreso tra i canali di Singel, Herengracht, Keizersgracht e Prinsengracht. E’ una zona residenziale e tranquilla e, soprattutto nei dintorni della piazza Leidseplein, è luogo ideale dove divertirsi grazie ai molti teatri, ristoranti, locali e artisti di strada.E’ il quartiere di Amsterdam in cui si trova il Vondelpark, il parco più frequentato della città, e i più importanti musei della città: Rijksmuseum, Van Gogh Museum e Stedelijk Museum.

Zeedijk - Red Light District

Si tratta del famosissimo quartiere a luci rosse di Amsterdam, molto movimentato in tutti i periodi dell’anno.Qui troverete le famose vetrine rosse dove all’interno, tirando semplicemente una tendina, le ragazze esercitano legalmente la prostituzione. Nel quartiere ci sono inoltre una quantità innumerevole di sexy shop, locali dove si fanno spogliarelli, ma anche negozi normali di vario genere.

Il Red Light District di Amsterdam si trova non lontano dalla Stazione dei treni di Amsterdam ed è composto da una serie di strade principali con moltissime piccole traverse in cui è facile perdersi. Per questo vi conviene portare una cartina o mantenervi sulle vie più grandi e riconoscibili.

Effettuate la vostra visita al quartiere a luci rosse di Amsterdam in orari serali perché la maggior parte dei locali e delle ragazze di giorno riposano e il tutto è per questo meno caratteristico.

Jordaan

Si tratta di un quartiere tranquillo ma molto vivo di Amsterdam, anticamente abitato dall’elite della città, tra cui spicca il pittore Rembrandt. Tutte le sue vie sono dedicate a nomi di fiori e piante per ricordare il fatto che la zona venne costruita per ospitare i giardini di Amsterdam (Jordan vuol dire infatti giardino). Oggi potrete trovare molti caffè, negozi, bei palazzi con facciate decorate, il Noorder Markt, famoso mercato biologico e la Noorder Kerk.

Jodenbuurt

E’ l’antico quartiere ebraico di Amsterdam, antica zona di prostituzione e gioco d’azzardo della città. Si trova un po’ distante dal centro di Amsterdam ma offre scorci incantevoli insieme a sprazzi di modernità dovuti al restauro effettuato nel ‘900.Anticamente era abitato dal 95% di ebrei e dopo la deportazione ad Auschwitz il quartiere era pressoché deserto. Oggi invece sta riscoprendo una nuova vitalità.

Begijnhof

Begijnhof è una piccolissima zona di Amsterdam ma davvero molto caratteristica.Ci vivevano le beghine, donne che avevano scelto di fare voto di obbedienza e da laiche si dedicavano alla preghiera e al prossimo ammalato o povero.E’ una zona davvero molto tranquilla e sembra di essere fuori da Amsterdam invece, paradossalmente, si è molto vicini al Quartiere a luci rosse.Le dimore risalgono tutte al XVII° secolo e ci sono poi un bellissimo cortile, una cappella e una chiesa gotica.Attualmente le abitazioni sono abitate da studentesse e donne benestanti.

De Pijp

Questo quartiere di Amsterdam è molto popolare e affascinante. Esistono qui tutta una serie di vie dedicate a pietre preziose: smeraldi, zaffiri e diamanti. Ed è infatti proprio in questo quartiere che si trovano piccoli e grandi laboratori per la lavorazione dei diamanti.Inoltre c’è l’Albert Cuyp, un grande mercato generale e la nota sala da tè ebrea Van Woustraat, dove nel 1941 fecero irruzione le truppe tedesche.

Nautisch Kwartier

Si tratta del quartiere nautico di Amsterdam dove si trovano il Museo della Storia Marittima e la Casa della Navigazione.Da vedere la Schreierstoren, una torre che, vuole la leggenda, era il luogo da cui le fidanzate salutavano i marinai in partenza e la copia dell’imbarcazione della Compagnia delle Indie Orientali. Una tre alberi che serviva a portare avanti il commercio con le Antille olandesi, l’Indonesia e l’Africa.

China Town

Immancabile anche nella capitale olandese un Quartiere Cinese, molto vicino alla stazione di Amsterdam. Numerosi i negozi di ogni genere: ristoranti, alimentari, librerie, mobilifici e shop di abbigliamento in pieno stile cinese.

Con tag Maggio 2009

Commenta il post